Si era recato in ospedale per curare un’altra patologia ed è stato sottoposto al tampone, risultando positivo. Un autista dell’Anm, l’Azienda napoletana di mobilità, è risultato appunto positivo al tampone per il Covid-19. Attualmente è ricoverato senza sintomi al padiglione Covid del Cardarelli.

L’ultimo giorno di lavoro del dipendente in forza al deposito di via delle Puglie, precisa l’azienda, è stato mercoledì 2 settembre. Le linee su cui l’autista ha effettuato servizio negli ultimi giorni di attività sono 175 (2/9), 173 (1/9), 151 (31/8), 116 (29/8), 196 (28/8), 175 (26/8), 196 (25/8).

I mezzi e i locali di lavoro, nel rispetto dei protocolli di sicurezza,  sono stati oggetto di quotidiana sanificazione dal coronavirus e la distanza tra l’autista e i passeggeri istituita a bordo all’avvio dell’emergenza e l’inibizione della porta anteriore fanno sì che non ci sia  rischio di contagio per gli utenti.

L’azienda napoletana di mobilità sta quindi provvedendo a individuare  gli autisti che hanno scambiato e condiviso le vetture con il dipendente risultato positivo, perché possano attivare le procedure con le Asl e sta ampliando le verifiche agli ultimi dieci giorni di lavoro. Anche a causa della positività dell’autista, gli ambienti di lavoro frequentati in questi giorni dal dipendente saranno oggetto di una ulteriore attività di sanificazione straordinaria.