L’ex senatore di Alleanza Nazionale Vincenzo Nespoli, già sindaco di Afragola e attualmente referente della Lega in Campania, è stato condannato a otto anni di reclusione dalla terza sezione penale del Tribunale di Napoli.

A Nespoli, difeso dagli avvocati Rosario Pagliuca e Salvatore Pane, la procura di Napoli contestava i reati di voto di scambio (in relazione elezioni alle elezioni politiche 2001 e 2006), riciclaggio (per 4,5 milioni di euro) e bancarotta fraudolenta (della Sean Immobiliare spa, per 10 milioni di euro). L’ex senatore è stato però assolto dall’accusa di voto di scambio.

Il referente salviniano in Campania è stato inoltre condannato alla confisca di circa 1,7 milioni di euro, con i giudici che hanno quindi parzialmente accolto le richieste dei pm Woodcock, Varone e Piscitelli, attualmente procuratore aggiunto.

L’ex senatore aveva rinunciato alla prescrizione in riferimento al reato di bancarotta.