L’ex Presidente degli Stati Uniti d’America Bill Clinton è stato ricoverato in terapia intensiva. Per una sospetta infezione del sangue, fa sapere la Cnn. L’ex Presidente non sarebbe attaccato al respiratore. Il ricovero all’Irvine Medical Center della University of California, a una sessantina di chilometri di Los Angeles, non sarebbe legato ai suoi precedenti problemi di cuore né al covid-19.

Clinton ha 75 anni. È stato Presidente degli Stati Uniti per due mandati, dal 1993 al 2001. È stato eletto per la prima volta a 46 anni, il terzo più giovane di sempre. Ha affrontato nel 2004 un intervento di quadruplo bypass coronarico e sei anni e nel 2010 un intervento per un’angioplastica: due stent in un’arteria. A rassicurare sulle sue condizioni è arrivata comunque la comunicazione ufficiale del suo staff.

 

“Martedì sera l’ex presidente Clinton è stato ammesso all’Uci Medical Center per ricevere un trattamento per una infezione non legata al Covid. È in via di guarigione, di buon umore ed è incredibilmente grato ai medici, alle infermiere e allo staff che gli prestano una cura eccellente”, ha fatto sapere tramite un post su Twitter il portavoce di Clinton, Angel Urena.

Al momento, secondo quanto comunicato dal responsabile del reparto di Medicina Alpesh Amin e dal medico personale dell’ex Presidente Lisa Bardack, resta ricoverato per “rimanere sotto osservazione”. La decisione di ricoverare Clinton, che si trovava in California per un evento privato della sua fondazione, sarebbe stata presa secondo la Cnn a causa di un’infezione alle vie urinarie, curata con antibiotici.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.