Sarà presentato attraverso un talk online su brevetti scientifici, diritto d’autore, fake news e altri argomenti di attualità, il nuovo servizio di informazione giuridica AIRI LEGAL, dedicato ai soci di AIRIcerca, l’Associazione Internazionale dei Ricercatori Italiani: mercoledì 31 marzo, alle ore 20, la giornalista Zeina Ayache modererà l’incontro tra Luca Cassetta, presidente e co-fondatore di AIRIcerca, e Alfredo Esposito, fondatore di Difesa D’Autore. L’appuntamento potrà essere seguito in diretta sulle pagine Facebook di AIRIcerca e Difesa D’Autore. L’illustratrice Valentina Vinci ha prodotto per l’evento un’opera d’arte digitale, mixando disegni realizzati a mano ed elementi tipografici originali.

AIRI LEGAL si pone l’obiettivo di fornire agli iscritti di AIRIcerca orientamento legale su problematiche riguardanti questioni in materia di diritto d’autore e diritto industriale. Esperti consulenti del team di Difesa D’Autore, realtà nata a Napoli nel 2018 e operante tra tutti i paesi dell’Unione Europea con specializzazione in diritti digitali, proprietà intellettuale e reati informatici, accompagneranno e sosterranno, con le loro consulenze, il lavoro dei ricercatori, che potranno così approfondire aspetti legati ai propri diritti e ai profili giuridici connessi a cruciali aspetti del loro operato.

Luca Cassetta è Capo Unità all’Università di Edimburgo da marzo 2020; dopo la laurea in Biotecnologie Industriali conseguita presso l’Università di Milano – Bicocca, e un dottorato all’Università Vita Salute San Raffaele di Milano, è approdato a New York, all’Albert Einstein Medical College per un progetto sull’immunologia dei tumori.

Alfredo Esposito è consulente legale ed aziendale. Dopo aver conseguito nel 2012 la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II e dopo numerose esperienze lavorative in Italia e in UK, si specializza, in ambito civile, nel settore del diritto d’autore e della proprietà intellettuale, fondando l’associazione Subcava Sonora e collaborando con la start up Patamu, e in ambito penale prevalentemente nel settore dei reati informatici.