La notte scorsa a Civitella, nel Forlivese, è stato ritrovato un cadavere senza testa. Il corpo è di Franco Severi, agricoltore di 55 anni. Si trovava in una scarpata nei pressi dell’abitazione in campagna dove viveva da solo. Nessuna traccia di sangue e neanche nessuna traccia della testa dell’uomo. Sul caso indagano i carabinieri di Meldola. Per gli investigatori si tratta senza dubbio di omicidio.

La località è quella di Ca’ Seggio di Civitella di Romagna. Intorno alle 21:30 di ieri sera un amico arriva a bussare a casa di Severi. I due avevano un appuntamento. E l’agricoltore non si era presentato, non rispondeva neanche al telefono. Strano, ha pensato l’amico che dopo essere arrivato sul posto ha bussato e chiamato a gran voce. Niente.

L’amico ha quindi notato dell’erba smossa nei pressi di un vicino profondo dirupo. Si è sporto e ha visto, secondo quanto ricostruisce l’Ansa, a circa metà della ripida discesa, il corpo senza vita bloccato dai rovi. Sul posto è arrivato il personale sanitario del 118, i carabinieri, i vigili del fuoco e il magistrato di turno Federica Messina per coordinare le indagini. Disposta l’autopsia sul corpo.

Il cadavere, secondo le prime ricostruzioni, potrebbe essere stato gettato nel dirupo dopo la morte in quanto sul posto non è stato trovato sangue rappreso. Il decesso risalirebbe a non oltre 48 ore prima del rinvenimento. La testa non è stata ancora ritrovata dai militari nelle ricerche. Il caso del macabro ritrovamento assume i contorni del giallo.

Al momento sembrano essere escluse le due ipotesi dell’incidente sul lavoro e quella dell’aggressione da parte di un animale selvatico. La testa sarebbe stata staccata con un taglio netto e nei pressi del corpo non sono stati trovati attrezzi da lavoro. “Lo conoscevo era una persona tranquilla, che ha sempre lavorato come agricoltore. Aveva 4 fratelli e due sorelle. Non sappiamo cosa sia potuto accadere”, ha detto al Corriere della Sera Claudio Milandri, sindaco di Civitella.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.