Carla Fracci è in gravi condizioni. A dare la notizia è il Corriere della Sera. Senza altri dettagli: imprecisate le condizioni di salute dell’étoile, e non si sa nemmeno se l’ex ballerina sia al momento ricoverata. La notizia ha cominciato comunque a circolare velocemente e si è diffusa l’apprensione per la stella, un simbolo della cultura e dello spettacolo italiani, un bene da esportazione.

Fracci è universalmente riconosciuta come una delle più grandi ballerine del ‘900. Nome di battesimo Carolina. Di umili origini: è nata il 30 agosto 1936 a Milano. Figlia di padre alpino e madre operaia. Ha studiato per anni danza alla Scala e ha debuttato nel corpo di ballo del 1955. Ha girato il mondo. Si è esibita ovunque. È diventata per tutti “Carlina”. Ha danzato con i più grandi ballerini del suo tempo: Nureyev, Vassilev, Baryshnikov, Bortoluzzi, Murru, Bolle.

Nel 1981 è stata eletta “prima ballerina assoluta” dal New York Times. È stata un simbolo della Scala di Milano. Ha interpretato oltre 20° personaggi, tra cui Giselle, La Sylphide, Giulietta, Swanilda, Francesca da Rimini e Medea. Ha diretto scuole di ballo di diversi teatri italiani. Recentemente ha partecipato alla docu-serie Corpo di ballo sul dietro le quinte della preparazione di uno spettacolo tra i suoi cavalli di battaglia, Giselle. Dal 1954 è sposata con Beppe Menegatti, dal quale ha avuto un figlio, Francesco.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.