Per chi frequenta il tribunale di Piacenza, il nome di Emanuele Solari è noto non solo per la sua attività professionale. L’avvocato che difende Giuseppe Montella, l’appuntato dei carabinieri considerato dalla procura il leader del gruppo accusato di spaccio di droga e torture nella caserma Levante, è impegnato anche in politica.

Solari è noto infatti per le sue simpatie per l’estrema destra, per Forza Nuova in particolare. Per il movimento guidato da Roberto Fiore, Solari avrebbe dovuto addirittura essere il candidato sindaco a Piacenza nel 2017, ma la lista venne esclusa per il mancato raggiungimento delle firme necessarie. Solari, come ‘risarcimento’, viene quindi candidato nuovamente da Forza Nuova alle ultime elezioni politiche.

L’adesione al movimento di estrema destra è evidente dalle foto pubblicate dall’avvocato, alcune ‘condite’ anche da slogan che richiamano al regime. “Obbedire, credere, combattere”, si legge in una foto del 2016 nella quale spunta proprio un commento di Montella, che definisce l’avvocato “il numero uno”.

Il post di Solari (immagine da Globalist)