Tra gli indagati per le false vaccinazioni all’hub della Fiera del Mediterraneo di Palermo, dove una infermiera dietro il pagamento di una somma fino a 400 euro svuotava la siringa del siero in una garza in cotone e inseriva l’ago nel braccio del paziente, fingendo così di somministrare il vaccino a cittadini no Vax, c’è un personaggio noto al pubblico social.

Si tratta di Filippo Accetta, 51enne che dalla propria pagina Facebook da oltre 20mila followers aizzava il popolo no Vax. Un personaggio dalla storia ‘particolare’, come evidenzia l’Ansa: originario del quartiere Zen, ex leader degli ambulanti, nel gruppo di ex detenuti e disoccupati ‘Sentinelle del verde’, da tempo aveva sposato la causa dei no Vax. Il figlio Vittorio invece, titolare di un Caf, ha fondato anche un movimento, “Audaces Palermo”, sigla della galassia neofascista.

Ma Accetta era noto anche per l’impegno in politica: era pronto a candidarsi per le elezioni comunali della prossima primavera 2022 a Palermo e come foto-santino Accetta aveva scelto un selfie con Matteo Salvini. Col leader della Lega Accetta si era incontrato nel mese di agosto, partecipando ad una cena organizzata dal deputato regionale Vincenzo Figuccia, segretario provinciale della Lega a Palermo, al ‘Taco Loco’, un ristorante del capoluogo.

Su internet vi sono anche altri video e foto che mostrano il legame tra Accetta, fermato oggi nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla Polizia di Stato, e l’universo del Carroccio: in particolare quelle che evidenziano la mobilitazione di Accetta per il referendum sulla giustizia con lo slogan ‘Chi sbaglia paga’.

Lega che ora ne prende le distanze proprio tramite il deputato regionale Vincenzo Figuccia: “Ultimamente si era dato ai no-Vax“, dice Figuccia all’Ansa, che sottolinea come i rapporti si fossero interrotti da alcuni mesi.

Soltanto ieri, lunedì 20 dicembre, l’ex leader degli ambulanti palermitani scriveva così sulla sua pagina Facebook: “Buongiorno a tutti amici fratelli sorelle io vi voglio bene a tutti non mollare e resistere che a giorni ne sentiremo delle belle la verità e vicina credetemi la gente come noi non molla mai”. Il 9 ottobre scorso invece, in occasione degli scontri di Roma, scriveva: “Io c’ero e ne sono orgoglioso ragazzi per farvi vedere che la tv dice che eravamo in 10 mila quanto sono falsi… vi sembrano 10 mila?“.

Sul social TikTok invece compare un video in cui Accetta finge di vaccinarsi con una boccetta di un prodotto per il corpo della Johnson & Johnson. “Anche Filippo Accetta si è vaccinato Johnson – dice nel video – poi dice che sono no Vax. Io mi vaccino perché credo al vaccino. Se non ci credete vedete. Mi sono vaccinato ora. Ho la febbre“.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia