In Oregon City, negli Stati Uniti, una ragazza ha salvato sua madre da una violenza domestica chiamando il numero unico di emergenza 911 fingendo di ordinare una pizza. In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, è stato diffuso l’audio della chiamata avvenuta tra il centralino della polizia e la figlia della vittima. Le testate giornalistiche locali hanno subito reso virale l’episodio mostrando come l’agente che ha riposto alla telefonata, Tim Teneyck, si sia subito accorto della vera ragione della telefonata. Infatti l’uomo, dopo le prime perplessità, ha capito la richiesta della donna grazie all’escamotage della pizza “pepperoni”, che negli Usa equivale alla pizza con il salame. Questo ha permesso all’uomo di inviare subito degli agenti a casa della donna salvando la madre dai soprusi e arrestando il 56enne Simon Lopez, l’uomo che stava compiendo la violenza. La vittima ha riferito alla polizia che l’uomo è tornato a casa ubriaco e ha iniziato a litigare con lei, poi le ha dato un pugno sul braccio e l’ha spinta in modo da farla sbattere contro un muro.

La chiamata è cominciata così:

911 – Oregon 911
La chiamante – Vorrei una pizza a questo indirizzo
911 – Ha chiamato il 911 per ordinare una pizza
La chiamante – Sì sì. E’ un appartamento
911 – Ha fatto il numero sbagliato per una pizza
La chiamante – No, no, no. Non capisce
911 – Ho capito ora

A questo punto la ragazza ha formulato diversi espedienti creati per rispondere alle domande dell’agente sulla pericolosità della situazione, sui rischi che stavano correndo e su che tipo di soccorso avessero bisogno.

911 – L’uomo è ancora lì?
La chiamante – Sì, vorrei una pizza grande
911 – Ok. Avete bisogno di assistenza medica?
La chiamante – No. Una pizza pepperoni.

Non è chiaro da dove provenga l’idea della pizza, ma in realtà sul web è una tattica molto conosciuta sebbene poco applicata. Infatti, era già stata proposta un’idea del genere in Norvegia, in occasione di una campagna contro la violenza domestica. Nel maggio 2014 è capitato un episodio con una chiamata molto simile a quella avvenuta nell’Ohio, riuscendo a fermare la violenza prima di sfiorare la tragedia. Sebbene si tratti di un espediente già utilizzato in passato, le stesse forza dell’ordine americane affermano di non avere molta dimestichezza con questo escamotage in quanto non hanno mai messo in campo un addestramento adeguato al riguardo. Ma in questo caso l’agente Teneyck aveva già letto di situazioni simili sui social riuscendo a capire la richiesta e agire in tempo.