Camilla Canepa è morta a 18 anni dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca. Purtroppo per la giovane di Sestri Levante è stata fatale una trombosi al seno cavernoso.
Era stata vaccinata con AstraZeneca il 25 maggio durante uno degli open day organizzati per gli over 18. Ma il 5 giugno è stata ricoverata all’ospedale San Martino di Genova.

Il 3 giugno era andata una prima volta in pronto soccorso con cefalea e fotofobia. Sottoposta a Tac cerebrale ed esame neurologico, entrambi negativi, ed era stata dimessa con raccomandazione di ripetere gli esami del sangue dopo 15 giorni. Il 5 giugno è tornata in pronto soccorso con deficit motori. Sottoposta a Tac cerebrale “con esito emorragico”, era stata trasferita alla Neurochirurgia dell’ospedale dove era stata sottoposta a due interventi, uno per la rimozione del trombo e poi un altro per ridurre la pressione intracrancia.

Successivamente le sue condizioni erano state definite gravi, ma stabili. Nel momento del ricovero, l’ospedale ha attivato la procedura di segnalazione del caso all’Aifa, ai fini della farmacovigilanza, nella quale sono stati indicati anche i farmaci che la 18enne ha assunto dopo la vaccinazione. Purtroppo non ce l’ha fatta e si è spenta in ospedale.

I suoi genitori hanno autorizzato l’espianto degli organi per la donazione. Secondo quanto si apprende sono cinque le persone che beneficeranno degli organi di Canepa. “L’Ospedale Policlinico San Martino comunica che e’ terminato il periodo di osservazione, relativo alla paziente di 18 anni ricoverata presso la Rianimazione – si legge in una nota -. La Direzione e tutto il personale del Policlinico si stringono attorno ai familiari, che abbiamo potuto apprezzare in questi tristi giorni per l’umanità e la disponibilità palesate nei confronti dei nostri professionisti”.

A dare l’annuncio della morte della giovane è stata la sindaca Valentina Ghio“Purtroppo, poche ore fa, Sestri Levante è stata colpita da un lutto che mai avremmo voluto vivere. L’amministrazione comunale e tutta la città si stringono intorno alla famiglia della ragazza scomparsa oggi. In questo momento di dolore esprimo tutto il mio affetto e la mia vicinanza ai familiari di Camilla” ha dichiarato la prima cittadina.

Oltre alla giovane 18enne, anche un’altra donna, di 34 anni, è ricoverata all’ospedale San Martino del capoluogo ligure per un caso di trombosi dopo aver ricevuto lo scorso 27 maggio la prima dose di AstraZeneca. Il lotto in questione (ABX1506) è stato sospeso fino a nuova comunicazione.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.