Lotta tra la vita e la morte la bambina di soli 3 anni che nella serata di ieri, intorno alle 21:30, è precipitata dal quarto piano di un palazzo di via Milano, a Torino.

La piccola è stata sottoposta nella notte ad un delicato intervento neurologico, all’ospedale infantile Regina Margherita dove è ricoverata in prognosi riservata, ma le sue condizioni restano disperate. Nella caduta infatti la piccola ha riportato gravissime lesioni multiple al torace e al cranio e lesioni multiple alle ossa.

Sono invece in corso le indagini per accertare cosa sia accaduto. Stando ad una primissima ricostruzione in casa al momento dell’incidente era presente il compagno della madre: la bambina si sarebbe sporta dal balcone e sarebbe precipitata.

La polizia, coordinata dal pm Valentina Sellaroli, hanno ascoltato la madre della piccola, 41enne italiana, oltre ovviamente al compagno di origini marocchine e a un vicino di casa. 

A dare l’allarme, scrive l’edizione torinese di Repubblica, è stato la panettiera del vicino panificio, che aveva da poco aperto il suo laboratorio. La donna ha infatti sentito dei rumori provenire dal cortile interno: sul posto in pochi minuti si sono quindi precipitati polizia, Croce verde, squadra mobile e scientifica.

 

Redazione