Il cardinale Crescenzio Sepe è risultato positivo al coronavirus. È quanto comunica la Curia di Napoli. Il presule, risultato positivo al tampone, sta osservando un periodo di isolamento, così come prescritto.

Sepe a febbraio lascerà la guida della curia napoletana a monsignor Mimmo Battaglia. Il 12 dicembre scorso Papa Francesco aveva accolto la sua rinuncia per raggiunti limiti d’età: Sepe aveva quindi assunto da allora il titolo di arcivescovo emerito di Napoli. Il cardinale aveva già presentato le sue dimissioni dalla carica di arcivescovo, come previsto dale norme di diritto canonico, al compimento del 75esimo anno di età, ma in quell’occasione Papa Francesco aveva deciso di confermarlo in carica “almeno per altri due anni”.

Già lo scorso settembre Sepe aveva rischiato di contrarre il virus. L’occasione era stata per la positività di Aurelio de Laurentiis, presidente del Napoli: il cardinale aveva infatti rivelato di aver avuto contatti con l’imprenditore durante il ritiro della squadra partenopea. Sepe lo aveva infatti abbracciato senza mascherina, per fortuna dopo il tampone eseguito poco dopo era risultato negativo.

(in aggiornamento)