“Sostenere il mondo della cultura”. È l’appello lanciato in una lettera inviata al Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, da tre Fondazioni – Fondazione Banco di Napoli, Fondazione Viviani Teatro Trianon e Fondazione Molise Cultura – impegnate nello sviluppo sociale e culturale del Mezzogiorno. A sottoscrivere la missiva le tre donne presidenti, Rossella Paliotto, Marisa Laurito e Antonella Presutti.

“Si spengono di nuovo le luci nei teatri, nelle sale da concerto, nei cinema, si fermano festival, convegni, presentazioni: si torna in quel tempo sospeso che abbiamo conosciuto tutti drammaticamente a marzo e ci si torna nel momento in cui il mondo della cultura, abituato da sempre a autorigenerarsi, cominciava dignitosamente a programmare – è l’incipit della lettera -. Nei luoghi della cultura è stato fatto tutto ciò che andava fatto in termini di sicurezza, nella convinzione che chi ha frequentato teatri, auditorium, cinema non ha abbandonato mai l’attenzione necessaria alla tutela della salute propria e degli altri”.

“Eppure – continua l’appello – il rigore non è bastato a salvare un settore già profondamente in sofferenza, troppo spesso dimenticato, su cui, di DPCM in DPCM, mentre si restringevano, a ragione, gli spazi di azione, fino alla chiusura completa, non si aprivano orizzonti di un effettivo sostegno, tempestivo e adeguato”. Come conseguenza “si perde una pagina della storia del nostro Paese, si bruciano posti di lavoro e si dissolve un sistema valoriale”. Da qui la richiesta a Franceschini di adoperarsi per varare “interventi progettuali di profondo sostegno e di ampio respiro”.