Igor il russo’, come era conosciuto Norbert Feher, è stato condannato dal tribunale di Teruel, in Spagna, a 21 anni di carcere per il tentato di due persone avvenuto il 5 dicembre 2017 ad Albalate del Arzobispo (Aragona). Per Feher l’accusa aveva chiesto 22 anni e 10 mesi: il killer serbo, accusato del tentato omicidio di un agricoltore e di un fabbro, rispondeva anche del reato di possesso illegale di armi.

Feher aveva ammesso le sue responsabilità sin dal momento dell’arresto, compiuto dalle forze dell’ordine iberiche il 15 dicembre del 2017: ‘Igor il russo’ aveva già ucciso tre persone, un agricoltore e due agenti della della Guardia civil, ma per il triplice omicidio il processo inizierà solo in primavera.

Feher è atteso da altri due processi in Italia: al tribunale di Ferrara è atteso per il processo in cui è imputato assieme ad altri due complici per tre rapine commesse nell’estate del 2015. A Bologna invece ci sarà il processo d’Appello per gli omicidi della guardia volontaria Valerio Verri e del barista Davide Fabbri, uccisi nell’aprile del 2017. Il processo è fissato il 27 maggio, nel primo grado svoltosi nel marzo 2019 Feher venne condannato all’ergastolo.

 

Redazione