Stavano attraversando la strada quando sono state travolte da una Smart Forfour. Tragedia la notte scorsa in piazza Carlo III, a Napoli dove, intorno all’una, due ragazzine di 15 e 14 anni sono state investite dall’auto guidata da un 21enne.

Un impatto fatale per Maya Gargiulo, 15enne, sbalzata contro lo sparti traffico e deceduta sul colpo. L’amica è stsata ricoverata al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Napoli e giudicata guaribile in 30 giorni dopo una grave ferita alla gamba.

Secondo una prima ricostruzione della sezione Infortunistica della polizia municipale, guidata dal capitano Antonio Muriano, le due ragazzine stavano attraversando la strada che collega piazza Carlo III con via Giovanni Gussone. Dopo aver passato indenne la prima carreggiata, sono state travolte nell’ultimo tratto, nella carreggiata che conduce verso via Foria.

L’impatto è stato violentissimo con la giovane Maya finita contro lo spartitraffico e deceduta pochi secondi dopo nonostante il tempestivo intervento dei sanitari del 118. Il giovane alla guida si è fermato per prestare soccorso. E’ stato sottoposto ai testi alcolemici e tossicologici il cui esito verrà reso noto nei prossimi giorni. Il giovane, che probabilmente procedeva a velocità sostenuta, è stato denunciato per omicidio stradale.

Proseguono le indagini per cristallizzare la dinamica del drammatico incidente. Al vaglio le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona. Non è ancora chiaro se le due ragazzine stessero attraversando sulle strisce o nei pressi.