È il Villareal il campione dell’Europa League 2021. La vittoria ai rigori ai danni del Manchester United. La finale alla Gdnask Arena di Danzica. Sugli spalti 9mila 500 spettatori, nel rispetto delle norme anti-covid. Partita equilibrata, a tratti tesa, per niente spettacolare. Decisivo l’errore dal dischetto di David De Gea, portiere spagnolo dello United. Alla vigilia era dato per favorita la squadra inglese, che quattro anni fa aveva vinto l’Europa League. Sulla panchina degli spagnoli Unay Emery che da allenatore aveva vinto tre Europa League con il Siviglia: con la quarta diventa l’allenatore con più trofei tra Coppa UEFA ed Europa League. Mai una cittadina così piccola, 50mila abitanti, aveva vinto una Coppa europea.

Primo tempo molto equilibrato. Più propositivo il Manchester United. Il sottomarino giallo tuttavia tiene bene il campo. Qualche tentativo da fuori area. Nessuna vera occasione. Creano poco e niente le due squadre. Il vantaggio al 29esimo del primo tempo. Punizione da una trentina di metri di Dani Parejo, piatto di contro balzo si Gerard Moreno. Difesa dello United da rivedere. Un’occasione sul finire del secondo tempo per lo United: discesa di Greenwood sulla destra, cross teso, deviazione verso la propria porta di Raul Albiol. Presa comoda per il portiere del Villareal Rulli.

Il secondo tempo ricomincia con un Villareal più sereno del Manchester United. Gli inglesi accusano ancora il colpo dello svantaggio, e si vede nelle scelte sbagliate anche dei suoi uomini migliori. Ma al 55esimo il pareggio di Cavani: la conclusione decisiva su un tiro di Rashford da fuori area, deviato dai difensori, quindi dal numero 7 dei Red Devils.

Il goal dell’attaccante uruguayano ex Napoli cambia la partita. Gli inglesi tornano padroni delle operazioni. Altre due occasioni per Cavani, colpo di testa e tacco. Troppo poco comunque. Nei minuti di recupero Pau Torres, cresciuto nelle giovanili del Villareal, prova la conclusione a giro da fuori area. Alto. Al novantesimo è 1 a 1.

Si va ai supplementari con le squadre stanche e timorose di perdere la finale. Pioggia sullo stadio di Danzica. I primi 15 minuti scorrono praticamente senza occasioni. Secondo tempo altrettanto, fatta eccezione per un’azione confusa al 122esimo minuto. La lotteria dei rigori: per il Villareal segnano Cesar Moreno, Dani Raba, Paco Alcacer, Alberto Moreno, Dani Parejo, Moi Gomez, Raul Albiol, Francis Coquelin, Mario Gaspar, Pau Torres, Rulli; per il Manchester United segnano Juan Mata, Alex Telles, Bruno Fernandes, Marcus Rashford, Edinson Cavani, Fred, Daniel James, Luke Shaw, Tuanzebe, Lindelof. Decisivo l’errore dal dischetto, con parata di rulli, del portiere del Manchester United alla fine di una lotteria infinita di rigori.

Il Villareal affronterà per la Supercoppa Europea la vincente tra Chelsea e Manchester United che sabato prossimo si sfideranno nella finale di Champions League a Oporto. Il club giallo in virtù della vittoria parteciperà alla prossima Champions League.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.