Solo pochi giorni fa Greta Thunberg è stata eletta “Persona dell’anno” dal Time, eppure continua ad essere bersaglio di critiche e polemiche. Infatti l’attivista svedese per il clima a 16 anni è la persona più giovane ad avere conquistato l’ambito titolo della rivista americana, ma questo non frena i giudizi negativi sul suo conto. L’ultima notizia riguarda Kevin Swanson, un pastore evangelico conservatore del Colorado secondo cui Greta sarebbe “l’immagine più iconica della morte dell’Occidente” e potrebbe essere posseduta da uno “spirito demoniaco”.

LE PAROLE – Come riporta il canale Newsweek durante il suo sermone del lunedì trasmesso via podcast su Generation radio, il pastore ha affermato: “Amici, eccolo. Questo è il disfacimento del mondo occidentale. Ecco come appare”. Prendendosi gioco di lei, Swanson ha poi definito Greta come “la profetessa della nuova era” affermando che la giovane – affetta dalla sindrome di Asperger – è “psicologicamente disturbata”.

“Il suo viso è contorto in una forma orribile, orribile”- prosegue il pastore – “Ma in ogni caso, soffre di questi disturbi psichiatrici e immagino che non sia un segreto, se ne è parlato”. Padre Swanson non ha dubbi, la giovane ambientalista “viene usata da altri spiriti demoniaci per prendere il controllo del mondo”.