“È un momento magico. Noi non possiamo continuare a fare dei Facebook in cui si dice questo qua non va bene. Adesso le cose devono essere chiare, il capo politico è lui, quindi non rompete i coglioni perchè sennò ci rimettiamo tutti”. Lo afferma Beppe Grillo in un video con Luigi Di Maio pubblicato su Fb durante l’incontro avvenuto a Roma tra i due.

“Siamo in un momento di caos, ma il caos è nella nostra natura, è nel caos che vengono fuori le belle idee. Il discorso è che non possiamo essere gli stessi, pensare come eravamo. Noi eravamo meravigliosi. Ma dobbiamo essere straordinariamente euforici. È sbagliato” avere nostalgia.

“Avete scelto questa votazione, in Emilia-Romagna – ha continuato il fondatore del Movimento – ci andiamo per beneficenza. Come dai un euro a uno per beneficenza, non puoi dare un piccolo voto anche a noi per beneficenza? Cosiì magari facciamo da tramite tra una destra un po’ pericolosetta e una sinistra che si deve formare anche lì. Quando parlo di progetti insieme con la sinistra parlo di progetti alti, bellissimi. Sui trasporti, su come costruire le cose, su cosa è la città… È un momento magico”.

“Il referente è Di Maio, io ci sarò un po’ più vicino. Non siamo più quelli che eravamo dieci anni fa, mettetevelo in testa. È l’ entropia la nostra matrice, dal caos vengono le idee meravigliose, e ci saranno: la costituzione di un cordone ombelicale dal vertice al territorio, la ricostituzione di una specie di Meetup, perchè io i Meetup li ho fatti, li ha fatti Fico” ma “adesso il mondo è diverso”