Sono i giorni della Vigilia di Natale, in una Londra con qualche fiocco di neve Hugh Grant, alias il primo ministro inglese, bussa alle porte della periferia di Londra per cercare la sua ex segretaria di cui si è innamorato. È questa una delle più celebri scene di Love Actually, il film che fa Natale per antonomasia, ma è anche una scena da poco successa  a Londra. L’attore ha infatti iniziato a girare per le case, bussando alle porte per convincere i cittadini a dire no alla Brexit.

La campagna si chiama “Fermiamoli a ogni costo” e ha portato l’attore britannico a fare iol suo porta a porta nei quartieri di Finchley and Golders Green, circoscrizione a nord ovest di Londra, insieme alla candidata liberal democratica Luciana Berger per promuovere la sua candidatura e persuadere la popolazione a non votare l’attuale primo ministro Boris Johnson alle elezioni del 12 dicembre prossimo.

Grant si oppone da tempo alle politiche di Johnson e alla Brexit, e aveva insultato espressamente l’ex sindaco di Londra sui social quando in Parlamento si discuteva il “no deal”. In questi giorni i londinesi potrebbero per questo motivo rivivere come nel film la scena di Grant bussare alla porta ma questa volta non si tratta di una dichiarazione d’amore.