L’uomo ombra del premier Giuseppe Conte ha problemi in ‘famiglia’. Rocco Casalino, l’ex concorrente del Grande Fratello diventato grazie al Movimento 5 Stelle il consigliere-portavoce del presidente del Consiglio, viene infatti ‘sfiorato’ da una segnalazione dell’Antiriciclaggio al compagno.

A scriverne oggi è il quotidiano ‘La Verità’: secondo il giornale infatti al centro dell’alert inviato all’Ufficio antiriciclaggio della Banca d’Italia da una banca di Roma c’è la carta prepagata del compagno caraibico del portavoce di Palazzo Chigi, il 30enne cubano José Carlos Alvarez Aguila.

Quest’ultimo avrebbe movimentato sul proprio conto circa 150.000 euro e il rapporto, scrive La Verità, “è stato ‘alimentato’ da un’indennità Naspi di disoccupazione, da ‘modesti bonifici senza causale provenienti dal compagno’ e ‘da un bonifico proveniente da un conto tedesco della Plus500, società finanziaria internazionale che fornisce servizi di trading online’”.

In un secondo passaggio della segnalazione si legge quindi che la carta prepagata viene utilizzata per pagamenti “verso siti di trading online come Plus500 e Fortissio.com ed appaiono operazioni rilevanti rispetto al bilancio economico del cliente (ad esempio pari a oltre 2.000 euro nella stessa giornata)”. Insomma, il fidanzato del portavoce del premier investiva anche 2mila euro al giorno sui mercati finanziari.

Il rischio è quello di un conflitto di interessi, dato che Carlos Alvarez Aguila è il compagno di un personaggio che ovviamente conosce in anteprima le decisione del Governo e che potrebbe quindi scommettere online su titoli che potrebbero ‘rimbalzare’ all’insù per le decisioni dell’esecutivo.