Era alla guida dell’auto che ad alta velocità è finita fuori strada sulla Statale 118, finendo poi la sua corsa in un burrone, ma aveva soli 16 anni e dunque senza patente.

È quanto emerge dalle prime indagini sull’incidente avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Corleone, in provincia di Palermo, in cui sono morti il 16enne Rosario Leto e la 18enne Giulia Sorrentino. Altri due ragazzi, di 19 e 17 anni, sono rimasti feriti e trasportati presso l’ospedale Bianchi e al Civico, ma le loro condizioni starebbero migliorando ed entrambi sarebbero fuori pericolo.

Stando alla ricostruzione degli inquirenti, il 16enne Rosario, spinto dalla passione sfrenata per le auto, si sarebbe messo alla guida della vettura del padre, una Fiat Punto. Il genitore in realtà aveva consentito all’uso dell’auto a patto che a guidarla fosse l’unica persona del gruppo in possesso della patente, il 19enne rimasto ferito nell’incidente, che l’aveva conseguita pochi mesi prima.

I carabinieri che indagano sull’incidente non avrebbero trovate tracce di frenata ma per chiarire la dinamica del sinistro e stabilire le responsabilità saranno ascoltati i due ragazzi che si sono salvati. Uno dei due è già stato sentito dai carabinieri della compagnia di Corleone: ai militari, scrive l’Ansa, ha raccontato che che la comitiva è partita dal paese per raggiungere un pub a Bisacquino e trascorrere lì la serata.

All’andata a guidare la Fiat Punto era il giovane maggiorenne, unico con la patente al quale il padre di Rosario avrebbe consegnato le chiavi dell’auto. Al ritorno verso Corleone il 16enne avrebbe chiesto di guidare, cosa già accaduta altre volte in passato.

Giulia Sorrentino, l’altra vittima dell’incidente di appena 18 anni, si trovava sul sedile posteriore dietro a Rosario: nell’impatto sono morti sul colpo i due giovani che si trovavano dal lato guida.

Comunità di Corleone ovviamente sconvolta per l’incidente che ha spezzato due giovani vite. Il Comune ha proclamato il lutto cittadino e l’esposizione delle bandiere del Comune a mezz’asta. “La nostra comunità – afferma il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosiè in lacrime per il tragico incidente stradale che ha strappato alla vita due giovani corleonesi nel fiore degli anni. L’amministrazione comunale esprime il proprio cordoglio e si stringe, in questo momento di grande dolore, alle famiglie dei due giovani“.

Redazione