Negli ultimi 30 giorni si è abbassata l’età media di chi ha contratto il coronavirus. A riportare la statistica è l’Istituto Superiore di Sanità. I nuovi contagiati sono sempre più giovani: l’età media è di 47 anni, rispetto a agli over 60 maggiormente colpiti nella prima fase dell’emergenza.

L’aumento interessa soprattutto la fascia di età tra i 19 e i 50 anni: il 47,5% dei casi registrati nell’ultimo periodo. La seconda fascia più colpita è quella che va tra i 51 e i 70 anni, il 24,3% del totale. I settantenni sono invece il 18% dei nuovi positivi. I meno interessati dalla malattia restano bambini e ragazzi fino a 18 anni, il 10,2% dei contagiati.

I giovani, riporta l’Iss, sono anche più asintomatici, nelle fasce tra 7 e 19 anni e tra 20 e 29 anni. È in questi segmenti di popolazione che i positivi vengono maggiormente scoperti senza soffrire nessun sintomo.