“E’ intollerabile farsi fare la morale da gente che in Europa fa paradisi fiscali, ho chiesto a Conte di chiedere sanzioni per paesi come l’Olanda”. Parole e musica di Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d’Italia in questi giorni particolarmente attiva nel lanciare accuse durissime contro gli Stati del nord Europa, colpevoli di ostruzionismo contro la proposta di Italia e Spagna di introdurre i Coronabond per fare fronte all’emergenza economica creata dall’epidemia di Covid-19.

Peccato che la stessa Meloni sia protagonista di una clamorosa giravolta. La ‘seconda voce’ del fronte sovranista italiano guidato da Matteo Salvini non sbaglia nell’accusare i Paesi Bassi di voler imporre il Mes e controlli durissimi sugli aiuti economici, ma nel farlo dovrebbe forse parlare con un suo collega.

Il Parlamento olandese ha infatti votato nella serata di mercoledì due mozioni che esortano il governo a non accettare alcuna proposta da parte dell’Unione europea che renda i Paesi Bassi ‘responsabili’ del debito nazionale di un altro Stato, in un chiaro sostegno della posizione rigorista del premier Mark Rutte sui cosiddetti ‘coronabond’. A proporla il partito sovranista e anti-Europa ‘Forum per la democrazia’ (FvD) di Thierry Baudet, lo stesso Baudet accolto come una star da Meloni e soci nell’edizione dello scorso anno di Atreju, la festa di Fratelli d’Italia.

Giorgia Meloni: Ci descrivono come nemici dell’Europa. È falso: noi conservatori e sovranisti siamo profondamente…

Gepostet von Atreju am Donnerstag, 12. September 2019

Come se non bastasse, Baudet e Meloni sono anche ‘colleghi’ nell’Europarlamento: Fratelli d’Italia e Forum per la democrazia siedono entrambi nell’ECR, il gruppo dei Conservatori e Riformisti europei.