Da Nord a Sud gli italiani hanno una serie di convinzioni climatiche che le stime fatte dal Sole24Ore utilizzando i dati forniti da 3BMeteo hanno disatteso completamente. Ad esempio tra Napoli e Milano quale è più piovosa? Tutti giurerebbero che è il capoluogo lombardo. Quale la città con meno ondate di calore? Molti scommetterebbero che si trova al Nord e invece è al Sud ed è Caserta. I numeri possono scardinare molte convinzioni.

La nebbia e i giorni freddi – La classifica prende in considerazione i giorni annui con nebbia in almeno una fascia esaoraria. L’immaginario collettivo non viene deluso con Aosta in cima alla classifica per mancanza di nebbia e Pavia invece che si classifica come la più nebbiosa seguita da altri capoluoghi settentrionali. La sorpresa è che al ventesimo posto, tra le più nebbiose, ci sono Lecce e Brindisi, dove la visibilità scarseggia più che a Cuneo. Anche le statistiche dei giorni freddi soddisfano le aspettative: a Cuneo il freddo fa battere i denti molto più che a Catania.

Ondate di calore e brezze estive  – Gli abitanti di Caserta in primis giurerebbero che non è possibile eppure la città della meravigliosa Reggia risulta quella dove i giorni in cui la temperatura percepita è minore di 30°c. All’opposto quella dove il caldo si avverte di più è Enna, seguita però da capoluoghi del nord, nell’ordine, Trieste, Perugia, Genova, Savona, Imperia e Varese. Le brezze estive invece soffiano maggiormente su Perugia e praticamente mai su Bolzano. Ma ce lo potevamo aspettare.

Falsi miti Napoli è più piovosa di Milano – Una grande città che fa segnare valori climatici molto variabili a seconda delle aree è Napoli. Presso la stazione di Capodichino, dove si trova l’aeroporto, la media di precipitazione annua negli ultimi decenni ha superato i 1000 mm. Il dato cambia se si analizzano i dati di altre stazioni pluviometriche situate in città, ma restiamo sempre su valori vicini ai 900 mm annui. Questo posiziona Napoli fra le grandi città italiane più piovose. A Milano piove meno ma di poco: circa 890 mm di pioggia media annua. Molti capoluoghi del Sud vincono il podio delle piogge in abbondanza con Avellino, con quasi 1300 millimetri (media annua), Salerno fa registrare precipitazioni medie annue intorno ai 1000 mm. Del resto l’area dell’Appennino campano è una delle più piovose d’Italia. All’estremo sud la città più piovosa che sorprendentemente risulta Siracusa, mentre nella piemontese Verbania non piove quasi mai. Gli eventi estremi si manifestano soprattutto al centro Italia. La città con il più alto numero di giorni annui con accumulo di pioggia maggiore di 40mm per fascia esaoriaria è L’Aquila. Quella dove non avviene quasi mai logicamente è Verbania.

L’umidità che tradisce – Chi ha detto che al Nord l’umidità è più forte che al Sud? La città più umida d’Italia è Catania, capoluogo siciliano baciato dal sole e dal mare. La meno umida invece è Belluno dove spira l’aria secca di montagna. Nella classifica, subito dopo Catania, ci sono Cosenza e Crotone, che risultano essere più umide di Venezia.

Il clima migliore – In conclusione bisogna smettere di credere alle belle parole scritte dai poeti dell’800 che osannavano il bel clima del Sud. La città italiana dove il clima è migliore è Imperia, seguita da Catania, pescara e Bari e poi Livorno e Savona. Ma, almeno in questo, Napoli ha un clima molto migliore di Milano.