Sono state 590 le visite negli ultimi tre giorni che, sommate alle 280 del week end di luglio e alle 240 di giugno a Napoli, fanno 1140 visite. Ha superato ogni ottimistica previsione la campagna di prevenzione gratuita promossa dal Pascale insieme con la Fondazione Melanoma Onlus e Cittadinanzattiva. Nel tir installato in via del Gesù a Napoli e poi in alcune località turistiche del Cilento, come Palinuro, Battipaglia, Agropoli, Vallo della Lucania, il professor Paolo Ascierto, direttore del Dipartimento Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto dei tumori di Napoli, e tutta la sua equipe (Marco Palla, Rossella Di Trolio, Luigi Scarpato, Paolo Meinardi, Fabrizio Ayala, Alfonso Amore) hanno promosso visite di prevenzione gratuita. Sorprendenti e, preoccupanti, i risultati: oltre 90 casi sospetti tra melanomi, epiteliomi basocellulare e nevi atipici che verranno trattati al Pascale.

Un’iniziativa, voluta fortemente dai direttori generale e scientifico del polo oncologico, Attilio Bianchi e Gerardo Botti, e che fa da apripista soltanto a una serie di iniziative simili. In autunno il tir della prevenzione toccherà varie piazze della regione e tutte le patologie trattate all’Istituto dei tumori.

“Questa iniziativa si è dimostrata un successo assoluto – dice il manager dell’Irccs partenopeo, Attilio Bianchi – Segno che siamo sulla buona strada. Stiamo già ricevendo tante richieste da vari Comuni della nostra regione. Dall’autunno riprendiamo, con tutte le nostre specialità”.