Sono passati 41 anni dall’ultima partecipazione di un italiano agli Atp Finals. E oggi è ufficiale: Matteo Berrettini parteciperà al torneo che vede impegnati i primi otto giocatori del mondo. Il tennista 23enne è così il terzo italiano della storia a partecipare alla prestigiosa competizione dopo Adriano Panatta e Corrado Barazzutti. Gli Atp Finals si terranno a Londra dal prossimo 10 novembre, mentre dal 2021 fino al 2025 verranno giocati a Torino.

La qualificazione del tennista azzurro è venuta nonostante la sconfitta, al torneo di Parigi Bercy, nei confronti di Tsonga. Infatti, grazie alla vittoria di Denis Shapovalov nei confronti di Gael Monfils, quest’ultimo non riuscirà ad ottenere i punti per poter superare Berrettini nella classifica Atp e soffiargli il posto per Londra.

GLI SFIDANTI – Berrettini a Londra se la vedrà, quindi, con i migliori tennisti del mondo. Troverà, infatti, i tre big Novak Djokovic, Rafael Nadal e Roger Federer. Si sono qualificati anche Daniil Medvedev, Dominick Thiem, Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev.

I PRECEDENTI – Il primo a qualificarsi nella storia alle Atp Finals, i cosiddetti Master, era stato Adriano Panatta nel 1975, mentre nel 1978 Corrado Barazzutti si era qualificato alla competizione che si giocò al Madison Square Garden di New York. Erano così oltre 40 anni che un italiano non arrivava tanto in alto nel tennis maschile.