Lionel Messi avrebbe preso una decisione comunicando al Barcellona che vuole andarsene dopo 20 anni in blaugrana. È quanto riporta il canale sportivo argentino ‘TyC Sports’.

Nel bel mezzo di una profonda crisi sportiva dopo una stagione piena di difficoltà, e dopo aver incontrato il nuovo allenatore Ronald Koeman, il fenomeno argentino ha deciso che lascerà i blaugrana, club in cui ha militato per tutta la vita. Subito dopo è arrivata anche la conferma del club che ha convocato una riunione straordinaria del cda.

Messi, 33 anni, è nel mirino del Manchester City – forse il club che, più di tutti, può permettersi il suo ingaggio stratosferico – e dell’Inter, ma anche la MLS è in allerta. Inoltre avrà sempre le porte del Newell’s Old Boys aperte.

Stando al contratto della ‘Pulce’, l’attaccante argentino potrebbe sfruttare la clausola che gli consente la rescissione unilaterale del contratto al termine di ogni stagione, in questo caso prima che inizi l’annata 2020-21. In questo modo il suo futuro club potrebbe acquistarlo gratis (la clausola rescissoria di Messi è da 700 milioni di euro).

La vicenda potrebbe generare però una battaglia legale: Messi infatti avrebbe potuto liberarsi gratis entro il 31 maggio, ma secondo l’argentino l’emergenza Covid e la conseguente estensione della stagione avrebbero prorogato quel limite al 31 agosto.