Un grave lutto sconvolge il mondo del calcio. È morto Daniel Guerini, 19 enne, giovane promessa della Primavera della Lazio. Classe 2002, Daniel viaggiava a bordo della sua smart quando si è scontrato con un’altra auto su via Togliatti a Roma. Con lui c’erano altri due ragazzi trasportati in ospedale in gravi condizioni. Nonostante i soccorsi per Daniel non c’è stato nulla da fare.

L’incidente è avvenuto intorno alle 20 di mercoledì 24 marzo all’incrocio tra via Togliatti e viale dei Romanisti. Daniel viaggiava sulla sua smart For Four con due amici. All’improvviso lo scontro con una Mercedes Classe A. Non sono ancora chiare le dinamiche dell’incidente. I due ragazzi che erano con lui a bordo dell’auto sono stati trasportati al Policlinico di Tor Vergata e all’Umberto I in gravi condizioni. Meno gravi invece le condizioni del conducente dell’altra auto, un uomo di 68 anni portato in ospedale sotto shock.

“Ancora increduli e sconvolti dal dolore il Presidente, gli uomini e le donne della Società Sportiva Lazio si stringono attorno alla famiglia del giovane Daniel Guerini”, scrive su twitter la S.S. Lazio. Un profondo dolore ha colpito anche le altre squadre dove Daniel ha giocato nella primavera. “Il Presidente Urbano Cairo e tutto il Torino Football Club, increduli e profondamente addolorati, si stringono intorno alla famiglia Guerini per la tragica scomparsa di Daniel, nostro ex calciatore della formazione Primavera”, si legge in un comunicato.

E infine la Spal: “Il mondo del calcio è in lutto per la prematura scomparsa di Daniel Guerini, diciannovenne ex trequartista della Primavera Spal, dove ha militato da gennaio a giugno 2020, nell’attuale stagione calcistica giocatore della Lazio Primavera. La società biancazzurra, sconvolta per la drammatica notizia, si unisce in un grande abbraccio alla famiglia Guerini ed è vicina alla SS Lazio e ai compagni di squadra di Daniel nel dolore immenso di questo triste momento”.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.