Si è trasformata in tragedia la domenica in piscina, da trascorrere assieme ai genitori, per una bambina di 11 anni di Ercolano, in provincia di Napoli. La bambina è infatti morta annegata verso le 19, prima che potessero soccorrerla in tempo.

Mentre giocava con alcune amiche la 11enne, che si trovava in una nota struttura alberghiera a quattro stelle del comune vesuviano, il “Punta quattro venti” di via Marittima, tradizionale punto di riferimento per il divertimento ed il relax per le famiglie della zona, è annegata per cause ancora da accertare, ma non si esclude l’ipotesi malore.

Sul posto, come riporta l’Ansa, è intervenuta un’ambulanza del 118, che ha provato a rianimarla, ma inutilmente. Le indagini sono affidate ai carabinieri della tenenza di Ercolano e della Compagnia di Torre Annunziata, mentre il pm di turno della Procura ha disposto il sequestro della salma e della piscina in cui è avvenuta la tragedia.