Biglietti del treno contraffatti pronti per la vendita, all’interno della stazione ferroviaria. Succede a Napoli, precisamente alla fermata di Piazza Amedeo, all’interno della quale il proprietario di un esercizio commerciale è stato trovato in possesso di 264 ticket fasulli.

Gli agenti della Polizia di Stato sono riusciti ad arrivare a lui partendo dai controlli dell’operazione “stazioni sicure” nelle principali stazioni ferroviarie della Campania. Nella stazione di Napoli Centrale, durante i controlli del personale di Protezione Aziendale di Trenitalia, sono state individuate 4 persone in possesso di biglietti contraffatti.

Evento subito segnalato ai poliziotti presenti in stazione, che hanno appurato come i ticket provenissero appunto dalla ricevitoria di Piazza Amedeo. I titoli di viaggi sono stati sottoposti a sequestro e il titolare, napoletano 43enne e la sua impiegata, napoletana 56enne, sono stati denunciati – in concorso tra loro – per falsificazione e messa in circolazione di biglietti di pubbliche imprese di trasporto.

L’operazione “stazioni sicure”, caratterizzata da controlli straordinari a viaggiatori e bagagli disposti nelle principali stazioni campane e a bordo dei treni regionali e a lunga percorrenza ha anche portato a un’ulteriore denuncia, 5 contravvenzioni e 15 treni controllati.

L’attività, che ha visto impegnati oltre 100 uomini e donne della Polizia Ferroviaria del Compartimento Polfer di Napoli, è stata disposta contemporaneamente in tutte le principali stazioni ferroviarie italiane dal Servizio Polizia Ferroviaria, nell’ambito di un piano nazionale di controlli straordinari.

Napoletano, Giornalista praticante, nato nel ’95. Ha collaborato con Fanpage e Avvenire. Laureato in lingue, parla molto bene in inglese e molto male in tedesco. Un master in giornalismo alla Lumsa di Roma. Ex arbitro di calcio. Ossessionato dall'ordine. Appassionato in ordine sparso di politica, Lego, arte, calcio e Simpson.