Ha travolto un pedone mentre attraversava la strada e nella caduta ha riportato la peggio, rischiando seri danni alla spina dorsale. E’ ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Cardarelli di Napoli il ragazzo di circa 30 anni, originario del quartiere Bagnoli, coinvolto nel primo pomeriggio di giovedì 4 giugno in un grave incidente avvenuto in via Diocleziano.

Il centauro, alla guida di un Beverly 250, viaggiava in direzione Bagnoli quando, poco dopo le 14, ha travolto un ragazzo di 24 anni che stava attraversando la strada poco dopo il ponte dove transita la Linea 2 della metropolitana. Nella caduta, il giovane alla guida dello scooter, che probabilmente ha sterzato per evitare di centrare in pieno il pedone,  ha riportato la peggio dopo l’impatto con un’auto parcheggiata lungo la strada.

Soccorso da alcune persone presenti nella zona in attesa dell’arrivo dell’ambulanza, giunta sul posto dopo circa mezz’ora, il ragazzo non riusciva a muovere le gambe ed era visibilmente sotto choc e in stato confusionale. Indossava il casco ma la caduta è stata scomposta e la schiena ha battuto violentemente contro l’auto in sosta.

Trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli, il ragazzo è stato sottoposto a un delicato intervenuto chirurgico alla spina dorsale ed è attualmente ricoverato in prognosi riservata. La mobilità degli arti non dovrebbe essere compromessa ma su questo occorrerà aspettare lo scioglimento della prognosi anche perché nei prossimi giorni il ragazzo dovrà essere sottoposto a una nuova operazione.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale della sezione di Soccavo, guidati dal capitano Ciro Guadagnino. Effettuati i rilievi e ricostruita la dinamica dell’incidente dovuto probabilmente alla velocità sostenuta. Lo scooter è stato ritrovato diversi metri più avanti mentre il centauro era disteso su un’auto parcheggiata. Gli agenti stanno acquisendo le immagini di videosorveglianza presenti nella zona per fugare ogni dubbio.

Si tratta dell’ennesimo incidente avvenuto in via Diocleziano dove lo scorso febbraio un ragazzo in scooter venne travolto da un’auto nei pressi dell’incrocio con Cavalleggeri riportando l’amputazione di parte della gamba sinistra. Un episodio che riapre il tema della sicurezza stradale lungo l’arteria che collega il quartiere di Fuorigrotta con quello di Bagnoli. Troppi gli incidenti, anche mortali, registrati negli ultimi anni, con residenti e cittadini che hanno più volte chiesto l’installazione di dossi o altri dissuasori di velocità per arginare il problema. Lo scorso autunno il Comune di Napoli, dopo le sollecitazioni arrivate dal parlamentino della X Municiaplità, ha installato le bande sonore in alcuni tratti di via Diocleziano.