Continua l’insana moda che vede protagonisti i ragazzi, quasi tutti minorenni, sui binari in attesa di immortalarsi poco prima del passaggio dei treni. I selfie sono diventati ormai una forma di visibilità ma soprattutto di viralità. Basta farsi uno scatto originale, diverso dal solito per salire la vetta dei top trends. I più impavidi oltre a sostare sui binari, si siedono o sdraiano per poi dare prove della loro prontezza a spostarsi pochi attimi prima che il treno prosegua la sua corsa. La folle sfida che ha anche un nome, planking challenge, è ormai sempre più diffusa. Che si tratti di strade, tangenziali o binari, i ragazzi si sdraiano per poi schivarsi qualche istante prima dell’arrivo di auto e treni. Molto spesso in Italia questi tipi di episodi si verificano sulle tratte dei Frecciarossa, dove i convogli raggiungono velocità molto alte. L’obiettivo è quello di sentirsi “valorosi” e di mostrare, attraverso i social, i loro scatti impavidi. Il rischio a cui si sottopongono molti giovani continua ad allarmare, in quanto non sono pienamente coscienti del fatale pericolo che incorrono.

I RECENTI EPISODI – L’ultima notizia risale a sabato pomeriggio, quando quattro ragazzi sono stati inquadrati dalle camere di videosorveglianza sulla linea Bologna – Milano poco dopo il bivio di Santa Viola, a pochi passi dal capoluogo emiliano. Il macchinista del Frecciargento 8523 in arrivo è stato così tempestivamente fermato dal collega che ha notato la presenza sui monitor dei quattro ragazzi. Il convoglio è stato bloccato e uno dei quattro minori identificato, mentre gli altri tre sono riusciti a dileguarsi. Il 14enne è rimasto impalato e non ha avuto la prontezza, o forse il coraggio, di raccontare alla polizia ferroviaria cosa stesse facendo con i compagni. I quattro con il telefono alla mano, erano pronti a fare un fermo immagine della loro sfida con il treno.

L’episodio, però, non è un caso isolato. Pochi giorni prima infatti, il 19 ottobre, è accaduto un avvenimento simile a Borgo Panigale, sempre nell’hinterland bolognese, dove un gruppo di otto adolescenti tutti tra i 15 e i 16 anni sono stati sorpresi sdraiati sui binari mentre provavano il planking challenge. I minori identificati sono stati soltanto tre, tutti sanzionati per violazione del regolamento ferroviario. Si cercano ancora gli altri componenti della “banda” che si è prestata a questa pericolosa “moda“.