È morto per due colpi di arma da fuoco alle spalle Christopher Aurier. Calciatore, 26 anni, fratello del più famoso Serge Aurier, difensore del Tottenham e della Costa d’Avorio. La notizia ha sconvolto il mondo del calcio, in particolare della Premier League inglese nella quale milita il 27enne, nella squadra allenata da José Mourinho.

L’uomo è stato ritrovato riverso per strada, sanguinante all’addome alle 5 di mattina, vicino a un bar dancing. Il ritrovamento a Tolosa, nel boulevard de Thibaud, zona industriale della città. A riferirlo Europe 1 che cita fonti di polizia. Christopher Aurier è stato soccorso e trasportato d’urgenza all’ospedale di Rangueil, dove è deceduto poco dopo il suo arrivo. I sospetti sono ancora in fuga.

La vittima era stato accusato nel dicembre 2016 per aver aggredito una prostituta e quindi messo in libertà vigilata. L’attaccante aveva firmato dopo il covid per la Juventus Papus. Era cresciuto nel Lens e poi tra Rodeo, Cantilly e Guegnon, sempre in quinta serie. La gavetta nella stessa squadra del fratello, più grande di un anno, Serge al Lens, che poi però è passato al grande calcio con il Tolosa, il Paris Saint Germain e dal 2017 in Inghilterra, per 25 milioni di euro, al Tottenham.

La società del nord di Londra ha subito espresso cordoglio per l’accaduto. “Il Club è profondamente rattristato nel confermare le notizie dei media – recita la nota diffusa sui social – secondo cui il fratello di Serge Aurier è deceduto nelle prime ore di questa mattina. Tutto il Club manda le sue più sincere condoglianze a Serge e alla sua famiglia. I nostri pensieri vanno a loro”.

Redazione