Sono dei cult che hanno fatto sognare ed emozionare. Sono stati dei successi al botteghino – in entrambi i casi, ancora non erano i tempi dello streaming – e sono rimasti nella memoria dei cinefili o dei semplici appassionati. Se vi chiedevate qual è il film che ha vinto più premi Oscar nella storia del cinema, sappiate che si tratta non di una pellicola, ma di due. E perlopiù diversissime tra loro. Entrambi con 11 statuette, Ben Hur di William Wyler e Titanic di James Cameron sono i film campioni del riconosimento cinematografico più ricco e ambito al mondo.

BEN HUR – Arrivò nelle sale nel 1959 e costò circa 15 milioni di dollari. Non era un inedito: nel 1907 e nel 1925 altri due film avevano ripreso la storia raccontata dall’omonimo romanzo di Lew Wallace. Alla sua uscita la pellicola si conquistò il record di film più lungo (212 minuti) e costoso della storia. Un vero e proprio kolossal di cui si ricorda l’epica scena della corse delle quadrighe al Circo di Gerusalemme, la resa dei conti tra il principe ebreo Judah Ben-Hur e il suo vecchio amico e traditore Messala. Sottotitolo del film era A tale of the Christ in quanto la vicenda del film si svolgeva al tempo e nei luoghi di Gesù Cristo, che pure compare più volte durante la storia. Ben Hur venne presentato fuori concorso al Festival di Cannes e a Hollywood conquistò la statuetta per la miglior regia, per il miglior film, per il miglior attore protagonista a Charlton Heston e non protagonista a Hugh Griffith, per la migliore fotografia, scenografia e colonna sonora e per i migliori costumi, montaggio, sonoro ed effetti speciali.

TITANIC – Invece mandò completamente in orbita la stella di Leonardo DiCaprio. Il film romanza l’affondamento del transatlantico (era l’aprile 1912, succedeva al largo dell’Oceano Atlantico, 1518 le vittime) attraverso l’innamoramento di Jack e Rose, interpretati da DiCaprio e Kate Winslet. Il film costò quasi 300 milioni di dollari e sbancò ai botteghini: oltre 1,8 miliardi di dollari. In occasione del centenario del viaggio del Titanic, il film tornò alle sale in versione 3D. L’Academy assegnò alla pellicola i premi al miglior film a James Cameron e Jon Landau, alla miglior regia, fotografia, scenografia, colonna sonora e canzone oltre ai migliori costumi, montaggio, sonoro, montaggio sonoro ed effetti speciali. Niente premi per Leonardo DiCaprio che dovrà aspettare al 2015 e a The Revenant di Alejandro Gonzalez Iñarritu per conquistare la statuetta di miglior attore.

Antonio Lamorte