Hanno approfittato del Black Friday per comprare 700 euro di addobbi natalizi da destinare ai reparti oncologici di ben cinque ospedali presenti sul territorio compreso tra Napoli e Caserta, tra cui quelli dove sono ricoverati i bambini.

Era tutto pronto, poi in serata lo sconcerto: il furgoncino dove l’associazione “Diamo una mano” aveva caricato gli addobbi viene svaligiato da ignoti. Dopo lo sdegno e l’amarezza, denunciati in un video pubblicato sulla pagina Facebook dell’associazione originaria di Ottaviano (Napoli), scatta la mobilitazione sul web e in poche ore arrivano numerose donazioni da parte di cittadini, del sindaco di Bacoli Josi Della Ragione, degli ultras della curva B del Napoli. Una catena di solidarietà che riporta il sorriso sui volti dei volontari di “Diamo una mano”.

Dopo una nuova spesa di addobbi, fatta tra Gianturco e Miano, sabato mattina l’associazione è stata nel reparto di oncologia del Policlinico di Napoli per gli addobbi natalizi. Oggi, domenica 1 dicembre, porteranno la magia del Natale nel reparto di pediatria oncologica del Secondo Policlinico di Napoli e in un ospedale di Caserta.

“Rendiconteremo tutte le donazioni che ci sono arrivate – fa sapere il presidente Vittorio Emanuele Iervolino -. Non sprecheremo neanche un euro perché a questi pazienti, e in particolare modo i bambini, va sempre regalato un sorriso. Già abbiamo comprato play station e televisori, adesso il nostro obiettivo è quello di arrivare a dare ai genitori anche dei buoni pasto. Alcuni di loro, infatti, non possono permettersi di mangiare tutti i giorni nelle mense degli ospedali per settimane”.