Accoltellato all’alba nel corso di un tentativo di rapina sul quale sono in corso gli accertamenti di carabinieri del Comando provincia di Napoli. E’ quanto accaduto, intorno alle 6.30 di domenica mattina, 9 maggio, a un 21enne incensurato di San Giovanni a Teduccio, periferia est di Napoli, giunto al pronto soccorso dell’ospedale del Mare con tre ferite d’arma da taglio alla coscia sinistra. Assistito dai sanitari, ha riportato una prognosi di 15 giorni

Ai Carabinieri della stazione di Ponticelli, intervenuti sul posto, ha raccontato di essere stato colpito da uno sconosciuto nel quartiere San Giovanni a Teduccio. La sua versione è al vaglio. Indagini in corso per accertare dinamica dei fatti a cura dei militari della Compagnia Poggioreale.

E’ il secondo episodio di sangue registrato nel giro di poche ore. Sabato sera, intorno alle 22, in via Arcoleo, nei pressi di piazza Vittoria, nel quartiere Chiaia, dove un ragazzino di 16 anni residente a Miano è stato accoltellato da un coetaneo al termine di una lite.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia all’origine dell’accoltellamento vi sono futili motivi. Il responsabile è stato identificato dagli agenti: si tratta di un 17enne. Ha colpito il 16enne al braccio e al fianco sinistro. Quest’ultimo è stato portato nell’ospedale Pellegrini dove è ricoverato in attesa di ulteriori accertamenti. L’aggressore è stato denunciato per lesioni aggravate e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

Redazione