Foto di Michael Schumacher in vendita per un milione di sterline. E’ quanto denuncia il tabloid britannico ‘Mirror‘ secondo il quale la privacy richiesta più volte dalla famiglia sullo stato di salute del campione tedesco, vittima sei anni fa (29 dicembre 2013) di un incidente sugli sci avvenuto a Meribel in Francia, e tutt’oggi alle prese con una dura riabilitazione, sarebbe stata violata da alcuni scatti definiti ‘macabri‘.

Per il sette volte campione del mondo si tratterebbe di una grave violazione della privacy avvenuta, nonostante il rigido e rigoroso protocollo di riservatezza, nella casa in Svizzera dove sta svolgendo la riabilitazione.

I fatti risalirebbero allo scorso anno e ad oggi nessuna foto è stata pubblicata dai media o è apparsa sui social. La moglie di Schumacher, Corinna, si è immediatamente attivata in difesa della privacy del campione tedesco, rivolgendosi ai legali e alle autorità di polizia elvetiche per impedire che le foto vengano pubblicate gettando così ulteriori dubbi sulle reali condizioni di Schumi.

Lo scorso dicembre, a pochi giorni dal sesto anniversario dell’incidente sulla neve che per poco non costò la vita a Michael Schumacher, sua moglie Corinna ha dato ai fan un insolito aggiornamento. “Le grandi cose iniziano con piccoli passi”, avrebbe detto la donna ai tifosi del marito, sulle cui condizioni di salute viene mantenuta una strettissima privacy dalla famiglia. In vista del lancio di una nuova pagina social da parte del fan club di Schumacher, #KeepFightingMichael, continua a lottare, Corinna si era espressa parlando di “molte piccole particelle” che “possono formare un grande mosaico”.

Lo scorso settembre, la stampa francese aveva annunciato che il sette volte campione del mondo tedesco era stato ricoverato in gran segreto all’ospedale europeo Georges-Pompidou di Parigi per essere sottoposto a una cura con cellule staminali da un luminare nel campo.