Una “scazzottata televisiva”, altro che solidarietà tra donne. È quella andata in onda martedì sera a Otto e Mezzo, il programma di approfondimento politico di La7 condotto da Lilli Gruber, che vedeva ospite l’ex ministro e capogruppo di Italia Viva alla Camera Maria Elena Boschi.

Una Boschi passata sin dall’inizio in un immaginario ‘banco degli imputati’, con continue interruzioni da parte della Gruber, fino all’apoteosi. La conduttrice di Otto e Mezzo infatti mostra durante la trasmissione un servizio del settimanale Chi che ritrae la Boschi e il fidanzato, l’attore Giulio Berruti, a tu per tu nel centro di Roma senza mascherina. “Io e il mio compagno indossavamo la mascherina. Le foto ci hanno colto quando l’avevamo abbassata, ma è durato solo un minuto, il tempo di scattarci un selfie”, prova a difendersi l’ex ministro renziano, ma per la Gruber non va bene, la giornalista le ricorda come alcune persone abbiano pagato una multa per questo.

Boschi che non ci sta a finire al centro di un ‘agguato televisivo’: “Con centinaia di morti da Covid-19 e tutti i temi importanti che abbiamo sul tavolo, mi piacerebbe parlare di come utilizziamo i soldi del Recovery Fund più che della mia mascherina”, prova a ribattere.

https://video.ilriformista.it/maria-elena-boschi-e-i-selfie-senza-mascherina-siamo-congiunti-eravamo-soli-abbiamo-abbassato-la-mascherina-solo-per-un-selfie-hOVl2SFSd0

La Gruber però non vuole sentire ragioni, l’importante è infatti attaccare la Boschi su una vicenda che ai telespettatori di casa, interessati più alla mezza crisi politica in atto nella maggioranza, non passa per l’anticamera del cervello. “Lei è una persona pubblica ed è tenuta al buon esempio, perciò se viene fotografata senza mascherina deve dare spiegazioni”, accusa ancora la giornalista.

Il tema quindi finalmente esce dal dibattito, che può tornare su tematiche di più stringente attualità. La Boschi però non lascia andare la questione e su Twitter, dopo la fine della trasmissione, si sfoga: “Grazie a tutti per i commenti di solidarietà dopo #Ottoemezzo. Quando cercavo di parlare di contenuti venivo sempre interrotta: per Lilli Gruber più importante parlare delle mie foto che non dei 200 miliardi del #RecoveryFund. Mi spiace per gli ascoltatori”.

Sui social network in molti hanno condiviso le parole dell’ex ministro, ricordando come “la polemica della Gruber sulla mascherina della Boschi e del suo compagno mentre si baciano, sinceramente, è una chiassosa caduta di stile”

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.