E’ di Alfredo Folliero il cadavere ritrovato nel pomeriggio di ieri, 7 settembre, tra il comune di Melito e il quartiere napoletano di Scampia. L’uomo, 38 anni, era scomparso a fine luglio scorso con la madre che aveva presentato la denuncia ai carabinieri di Melito il 31 luglio scorso. Il corpo senza vita di Folliero, in avanzato stato di decomposizione, è stato ritrovato tra le sterpaglie presenti nella zona tra via Enzo Paci e largo Nicola Abbagnano a Scampia, periferia nord del capoluogo partenopeo.

Da una prima analisi, sul corpo non sarebbero emersi segni di violenza ma saranno gli accertamenti del medico legale e l’autopsia a fare ulteriore chiarezza. Sul posto è intervenuta la polizia scientifica per i rilievi.

Della scomparsa di Folliero, che aveva precedenti per truffa e furto, si era occupata anche la trasmissione “Chi l’ha visto?”. Secondo quanto riferito dalla madre, il 38enne era partito da Melito il 30 luglio per recarsi in una struttura pugliese che lo stava assistendo da qualche tempo per problemi di salute, ma dove non è mai arrivato.

Redazione