Quello che verrà promette di essere l’anno scolastico della definitiva ripartenza, senza ulteriori stop, quarantene, e didattica a distanza. Lo sperano gli studenti, costretti a casa isolati dai compagni di classe. Lo sperano gli insegnanti, che hanno dovuto reinventarsi metodi alternativi per rendere efficaci le proprie lezioni online. In Campania la ripartenza della scuola ha già una data: è il 15 settembre 2021. Il calendario scolastico 2021/22 inizierà di mercoledì, e terminerà nello stesso giorno della settimana, l’8 giugno 2022, per un totale di 202 giorni di lezione.

Nella delibera di Palazzo Santa Lucia si specifica come nelle scuole dell’infanzia le attività educative termineranno giovedì 30 giugno 2022. Le attività didattiche sono inoltre sospese per festività nazionali “fissate dalla normativa statale”:

  • tutte le domeniche;
  • il 1° novembre, festa di tutti i Santi;
  • l’8 dicembre, Immacolata Concezione;
  • il 25 dicembre, Natale;
  • il 26 dicembre, Santo Stefano;
  • il 1° gennaio, Capodanno;
  • il 6 gennaio, Epifania;
  • il lunedì dopo Pasqua;
  • il 25 aprile, Anniversario della Liberazione;
  • il 1° maggio, Festa del Lavoro;
  • il 2 giugno, festa nazionale della Repubblica;
  • la festa del Santo Patrono (se ricade in periodo di attività didattica).

Scuole chiuse anche il 2 novembre 2021, commemorazione dei defunti; dal 23 al 24 dicembre 2021, dal 27 al 31 dicembre 2021 e dal 3 al 5 gennaio 2022, dal 7 all’8 gennaio 2022, vacanze natalizie; i giorni 28 febbraio 2022 e 1 marzo 2022, lunedì e martedì di Carnevale; dal 14 aprile al 16 aprile 2022 ed il 19 aprile 2022, vacanze pasquali.

Le celebrazioni sono confermate i seguenti giorni:

  • 27 gennaio, “giorno della memoria” al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte;
  • 10 febbraio, giorno del ricordo, in commemorazione delle vittime dei massacri delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata;
  • 19 marzo, “festa della legalità”, istituita dalla Regione Campania nel 2012 in ricordo dell’uccisione di don Peppino Diana, come giornata dell’impegno e della memoria.

Redazione