Dal 6 marzo chi porterà a bordo della propria auto bambini al di sotto dei 4 anni di età senza aver istallato correttamente il sediolino antiabbandono potrà essere sanzionato. Il decreto attuativo dell’articolo 172 del Nuovo codice della strada ha infatti reso legge il possesso dei seggiolini in auto. Le sanzioni vanno dagli 83 ai 333 euro con sottrazione di 5 punti dalla patente. Previsti sconti de la multa è pagata entro cinque giorni: riduzioni previste a 58 e 100 euro. Se si commettono due infrazioni in due anni scatta la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

I dispositivi per legge non necessitano di una specifica omologazione, basta un certificato di conformità rilasciato dal produttore. L’importante è che i dispositivi antiabbandono siano attivi. Nel caso di abbandono, è necessario che si attivino segnali visivi o acustici che devono essere percepiti anche all’esterno del veicolo. È possibile anche che i seggiolini e i dispositivi anti-abbandono siano collegati allo smartphone del genitore con una app o tramite Bluetooth per inviare notifiche.

Lo Stato ha messo a disposizione dei genitori un bonus di 30 euro per l’acquisto dei seggiolini o il rimborso della spesa fatta: basta comunicare la spesa entro il 20 aprile, allegando copia dello scontrino o della fattura. Sul sito bonuseggiolino.it ci sono tutte le informazioni necessarie. Per le procedure è necessario avere a portata di mano le credenziali SPID (Sistema pubblico di identità digitale). Il contributo statale dovrà essere speso entro un mese dall’emissione oppure sarà necessario fare una nuova richiesta.