L’ultimo sondaggio dell’istituto demoscopico Euromedia Resaearch per Porta a Porta fa segnare un grande balzo in avanti di Italia Viva. Il partito fondato da Matteo Renzi, però, non riesce a trascinare l’area di governo giallo-rossa che è distante ben 6,6 punti percentuali dal centrodestra a trazione leghista.

L’AREA DI GOVERNO – Il Partito Democratico, secondo l’istituto di Alessandra Ghisleri, fa un grande balzo in avanti. Il partito di Nicola Zingaretti, infatti, rispetto all’ultima rilevazione del 18 dicembre scorso guadagna 1,6 punti percentuali collocandosi al 18,9%. Il Movimento 5 Stelle, invece, ha una contrazione dello 0,4% e si ferma al 15,4%. Stabile Italia Viva di Matteo Renzi al 5%, mentre Liberi e Uguali perde lo 0,4% ed ottiene l’1,8%. In totale l’area giallo-rossa fa registrare il 41,1% con un +0,8% rispetto all’ultima rilevazione dello stesso istituto.

L’OPPOSIZIONE – La Lega continua ad essere accreditata di oltre il 30% dei consensi ma rispetto all’ultima rilevazione perde quasi 1 punto percentuale. Il partito di Matteo Salvini è preferito dal 30,2% degli intervistati (-0,8%). Fratelli d’Italia conferma sostanzialmente la doppia cifra con il 10,8% (+0,1%). Forza Italia in calo dello 0,6% è dato al 6,3%. Cambiamo del governatore della Liguria Giovanni Toti è allo 0,4% (-0,2%). In totale il centrodestra ottiene il 47,7% facendo registrare una contrazione dell’1,5% rispetto al 49,2% della precedente rilevazione.

GLI ALTRI PARTITI – Tra i partiti minori Azione dell’ex ministro Carlo Calenda fa registrare un incremento dello 0,3% ed ottiene il 3%. In trend positivo anche i Verdi con il 2,4% (+0,6%), mentre cala dello 0,2% +Europa che ottiene l’1,3%.

IL TAGLIO DEI PARLAMENTARI – Euromedia ha chiesto agli intervistati anche cosa voterebbero nel caso di referendum sul taglio dei parlamentari. Il 75,1% ha detto che voterebbe a favore, mentre il 10,7% è contrario. Gli indecisi sono il 9,3%, mentre il 4,9% preferisce non rispondere.