È stato notato su via Tiburtina incrocio con via di Ponte Mammolo dagli agenti della polizia di Stato della sezione volanti mentre, a bordo di un monopattino e con una busta in mano, stava effettuando delle manovre spericolate nel traffico. Fermato per un controllo, il 25enne di nazionalità gambiana spontaneamente ha consegnato agli agenti la busta ed il suo contenuto. Si tratta di un recipiente recante la scritta «Yogurt ice box» ma, una volta aperto, al suo interno i poliziotti hanno rinvenuto pasticche di vari colori: 127 pasticche a forma di bomba a mano di colore grigio, 82 con la scritta Audi di colore rosa e 94 a forma esagonale con un’effige di un teschio da un lato e con una doppia P dall’altro di colore celeste. Invitato ad entrare all’interno della volante per procedere ai primi accertamenti sulle pasticche, quando il giovane si è reso conto che gli agenti avevano scoperto tutto, la prima cosa che ha fatto è stata quella di tentare di scappare fino ad avere una colluttazione durante la quale ha morso la mano ad un agente e li ha colpiti con calci e pugni.
GUIDA STUPEFACENTE

Con non poca difficoltà e grazie all’aiuto di un cittadino di passaggio, i poliziotti sono riusciti ad assicurare il giovane sulla macchina di servizio e portato negli uffici del IV distretto San Basilio, è stato identificato accertando i precedenti di polizia anche specifici. Arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento ai beni della Stato su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato accompagnato presso le camere di sicurezza della Questura in attesa della direttissima. I due agenti della polizia di Stato sono stati accompagnati in ospedale e refertati con 7 giorni di prognosi.

Redazione