Diversi colpi di arma da fuoco sono stati sparati nel pomeriggio contro la moschea di Bayonne in Francia, nei Pirenei atlantici. Un attacco di probabile matrice islamofobica compiuto da un ex militare di 84 anni, che scrive France Télévisions, è già stato fermato dalla polizia.

 I FERITI – Nel blitz sono rimasti feriti due anziani di 87 e 84 anni, di cui uno in modo grave. Al momento dell’arresto del sospettato, non lontano dalla sua abitazione nelle Landes, la polizia ha ritrovato anche una bombola a gas nella sua auto, con l’ex militare che ha dato fuoco ad un veicolo prima di venire bloccato dagli agenti.

LA RICOSTRUZIONE – Non c’è ancora chiarezza sui motivi del gesto. Stando ad una prima ricostruzione l’attentatore verso le 15:15 ha aperto il fuoco quattro volte contro l’edificio di culto, al cui interno si trovava diversi fedeli, tra i quali i due rimasti feriti e trasferiti d’urgenza in ospedale.

CANDIDATO CON LE PEN – Secondo quanto riferisce ‘Le Parisien’, l’uomo fermato dalla polizia era stato candidato nel Fronte Nazionale di Marine Le Pen nel 2015 alle elezioni municipali.