Sono entrati dalle fogne e quando si sono resi contro che sia il titolare che la guardia giurata erano all’esterno della gioielleria Cafiero, hanno chiuso la porta d’ingresso e hanno iniziato svaligiare l’attività, raccogliendo tuto quello che potevano. Poi per far desistere proprietario e guardia giurata dal tentativo di entrare in negozio, uno dei banditi ha esploso dei colpi d’arma da fuoco verso l’esterno, provocando la rottura di un vetro. Una scheggia ha colpito, ferendolo lievemente al volto, una guardia giurata.

E’ quanto accaduto a Napoli, in via Scialoia, nella zona del Borgo Orefici, poco prima delle 19 di questa sera. Un colpo portato a termine dalla ‘banda del buco‘ che è riuscita a dileguarsi attraverso le fogne. I rapinatori hanno avuto la fortuna, se così si può dire, di trovare sia il vigilante che il proprietario, che stava allestendo la vetrina esterna, fuori alla gioielleria. Così hanno agito indisturbati dopo essersi chiusi dentro.

Ma non hanno avuto alcuna esitazione nell’esplodere i colpi d’arma da fuoco contro i due uomini che nel frattempo cercavano di entrare, probabilmente con le chiavi che il proprietario aveva con sé, sfiorando la tragedia.

Sul posto sono intervenute le volanti dell’Upg e del commissariato Decumani. Indagini in corso, al vaglio le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella gioielleria. Ancora da quantificare il valore della refurtiva che dovrebbe comunque di migliaia di euro.

 

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall'ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.