Dopo numerose telefonate ‘grazie’ alle informazioni acquisite, è riuscito a convincere una nonnina di 93 anni, intrufolandosi nel primo pomeriggio di venerdì 29 maggio all’interno della sua abitazione nel centralissimo parco residenziale Comola Ricci a Chiaia, quartiere di Napoli, e si è fatto consegnare mille euro in contati con la ormai consolidata truffa del ‘parente in difficoltà’.

Non contento, il 20enne, fingendosi amico del nipote dell’anziana donna, ha iniziato a chiedere anche i gioielli facendo insospettire la 93enne che ha tentennato per qualche istante ma non è riuscita a contrastare il giovane che è riuscito a impossessarsi della pochette contenete i gioielli di una vita prima di darsi poi alla fuga.

Decisivo, in questo frangente, la professionalità delle guardie giurate che lavorano all’interno del parco Comola Ricci. Una di loro, accortosi del giovane in fuga, lo ha bloccato e chiamato il 112. I carabinieri intervenuti poco dopo lo hanno perquisito il ragazzo trovando in suo possesso l’intera refurtiva restituita alla vittima che, commossa, ha ringraziato.

Il 20enne, F.S., già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per rapina e condotto nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio.