È uscito di casa, dall’abitazione in cui vive con i genitori, la sera del 10 maggio, ma da allora non si hanno più sue notizie. È scomparso nel nulla Giovanni Sottocornola, 24 anni, studente di ingegneria al Politecnico di Lecco. Come comunicato anche dalla Prefettura, del ragazzo non si hanno più notizie dalle 22 dello scorso 10 maggio, quando si è allontanato dall’abitazione di Calco, nella Brianza lecchese.

Al momento dell’allontanamento Giovanni indossava pantaloni lunghi marroni, maglia verde a maniche lunghe, scarpe nere: con sé aveva anche il telefono cellulare, rimasto però sempre spento.

Anche il sindaco di Calco, Stefano Motta, ha lanciato un appello pubblico chiedendo aiuto ai suoi concittadini, mentre lunedì sono state organizzate quattro squadre che hanno controllato la riva dell’Adda e l’area boschiva di Calco. “Giovanni ha bisogno del nostro aiuto. Non è questo il momento di abbandonare la speranza”, ha detto il primo cittadino di Calco.

Diverse le ipotesi formulate dai carabinieri di Brivio sull’allontanamento dello studente universitario: per il Corriere della Sera il giovane di potrebbe essere allontanato volontariamente per problemi relati agli studi per poi finire per perdersi nei boschi. Per le ricerche i carabinieri stanno anche valutando l’uso di droni per setacciare dall’alto la zona: nell’area di ricerca i militari hanno trovato alcuni bivacchi che potrebbero essere stati utilizzati dal ragazzo per rifugiarsi nella notte.