Una scossa di terremoto è stata segnalata nella zona dei Campi Flegrei di Napoli nella notte appena trascorsa, registrata dall’Osservatorio Vesuviano dell’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. 

Il terremoto di magnitudo 1.5, registrato alle 00:41, ha avuto come epicentro il comune di Pozzuoli, ad una profondità di soli due chilometri. Pur non registrandosi danni a cose e persone, il sisma è stato avvertito chiaramente non solo a Pozzuoli ma anche in diversi quartieri di Napoli, dove il sisma ha avuto le “sembianze” di un boato, con i vetri delle finestre che hanno tremato per alcuni secondi.

Dall’inizio del 2021 sono ben 144 le scosse registrate nel napoletano dall’Osservatorio vesuviano: di queste 56 nel solo mese di febbraio. La più forte era stata lo scorso 7 febbraio, di magnitudo due. L’effetto del bradisismo sul territorio, come chiarito dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, ha visto sollevare la terra di 12 millimetri al mese.