Continua il viaggio del ‘Tir della prevenzione” del Pascale in Cilento per fare prevenzione del melanoma. Centinaia di persone sono arrivate al tir sotto il sole cocente e in fila, ordinatamente, e rispettando le norme anti Covid e hanno atteso il loro turno per farsi visitare dal team di dermatologi del Pascale. Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 in piazza Virgilio a Palinuro a decine hanno volentieri rinunciato a una giornata di mare per sottoporsi allo screening dei nei. Nemmeno il caldo afoso ha dissuaso le persone dal farsi visitare. I risultati della seconda tappa del tir della prevenzione del melanoma nel Cilento, promossa dal Pascale in collaborazione con la Fondazione Melanoma Onlus e Cittadinanzattiva, ha dato risultati che dimostrano che questa è la strada vincente per anticipare il cancro.

Su 220 visite effettuate da dermatologi del team di Paolo Ascierto, Rossella Di Trolio e Fabrizio Ayala, sono stati rilevati due sospetti melanomi, 3 epiteliomi vaso cellulare, 2 nevi displastici, 6 cheratosi attiniche e 9 nevi atipici. Ai pazienti a cui sono state riscontrare sospette neoplasie è stato avviato l’iter per le indagini presso l’Istituto dei tumori di Napoli.

Soddisfatto il sindaco di Palinuro, Carmelo Stanziola: “Innanzitutto ringrazio l’Istituto Pascale con il direttore generale Attilio Bianchi e il direttore scientifico, Gerardo Botti. Un grazie di cuore anche a Cittadinanzattiva  e alla Fondazione Melanoma che hanno reso possibile questa giornata di prevenzione a cui hanno partecipato in tantissimi. Soprattutto turisti. Segno che quando la gente viene sensibilizzata a un problema, la gente risponde”.

Oggi si replica a Vallo della Lucania dove il tir sarà parcheggiato in piazza Vittorio Emanuele, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Ultima tappa di quest’estate, dopo il fine settimana di luglio a Battipaglia, Paestum e Agropoli e il week end di giugno a Napoli. Ultima, ma non di quest’anno, e non solo per la prevenzione della pelle. Come infatti annuncia il manager del Pascale, Attilio Bianchi: “Stasera tireremo le somme, ma sono certo di poter anticipare che in autunno si riprende con tutti i nostri specialisti sulle singole aree di competenza”.