L’hanno trovato a pochi metri da un palo della pubblica illuminazione, morto verosimilmente per folgoramento. Ha perso così la vita un 34enne di Vico Equense, in provincia di Napoli, colpito da una scarica elettrica in riva al mare sulla spiaggia in località Marina di Seiano.

La vittima si chiamava Ugo Manganaro, pescatore di 34 anni, sposato e con una bambina piccola. La scoperta del cadavere è avvenuta nella tarda serata di ieri, col ritrovamento da parte di alcuni amici dell’uomo: sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Vico Equense che hanno avviato le indagini per chiarire la dinamica dei fatti. La salma è stata posta sotto sequestro, così come l’intera area.

Una spiaggia che Ugo frequentava spesso per lavoro, dove invece ha trovato la morte. Dal referto del 118, scrive Repubblica, si parla di “arresto cardio-circolatorio” per cause ancora da accertare: ulteriori dettagli arriveranno dall’autopsia disposta dal sostituto procuratore Anna Chiara Fasano.

L’inchiesta dovrà chiarire le cause della morte: non è escluso che il 34enne possa esser stato colpito da un fulmine durante il forte temporale che ieri ha colpito la zona costiera, anche se al momento l’ipotesi più probabile resta quella della scarica elettrica partita dal palo della pubblica illuminazione o da fili presenti in zona.

 

Redazione